Blog
29 maggio 2017

Con la firma di Gentiloni l'Anticipo pensionistico (APE) è finalmente operativo

Con la firma di ieri del Presidente Gentiloni sono finalmente operativi i decreti sull’anticipo pensionistico sociale (Ape social) e sui lavoratori precoci: sarà dunque possibile con decorrenza dal 1 maggio 2017 andare in pensione a 63 anni, (3 anni e 7 mesi prima rispetto all’età di vecchiaia) per le persone disoccupate, che fanno lavori gravosi, con problemi di salute o che hanno in famiglia persone con problemi di salute.

di Redazione

Le domande per l’Ape social andranno presentate entro il 15 luglio per chi ha raggiunto i requisiti nel 2017, mentre chi raggiungerà i requisiti nel 2018 dovrà presentare la domanda entro il 31 marzo di quell’anno.
Una scelta quella portata a compimento dal Governo coerente con il percorso di superamento della legge Fornero fino ad oggi intrapreso e che sancisce un fondamentale principio di equità, ovvero che per alcuni lavori, più gravosi di altri, si debba considerare un momento diverso di uscita dal mercato del lavoro.

Condividi questo articolo

Correlati

Finalmente la nuova legge sul "Dopo di noi": famiglie con persone con disabilità grave saranno libere di progettare il loro futuro


3 dicembre: Giornata Internazionale delle persone con disabilità


Luminarie rainbow: Roma sui diritti sarà al passo con le altre città europee


Mainfatti.it - Rifiuti Roma: con Muraro la Raggi porta con sé politica spartitoria, dice Piazzoni (PD)