Blog
14 settembre 2017

La propaganda strumentale della Lega e di Salvini non è più tollerabile

Le ultime trovate propagandistiche della Lega, dalla ghettizzazione dei parcheggi a Pontida in base all'etnia o all'orientamento sessuale, alle diverse iniziative "anti migranti" non sono più tollerabili. Sono atti discriminatori, lesivi di diritti fondamentali e contrari al nostro ordinamento, oltre a rappresentare manifestazioni di un razzismo sempre più becero, ormai sdoganato.

di Redazione

Esemplare quanto accaduto nel Comune di San Germano, nel vercellese, dove l'amministrazione leghista ha approvato una delibera volta a imporre obblighi e sanzioni pecuniarie a privati, associazioni ed enti religiosi impegnati nell'accoglienza. Azioni che si stanno moltiplicando nei comuni a guida del Carroccio, forzature delle leggi dello Stato che rendono bene l'idea dell'impianto oscurantista e xenofobo in cui sprofonderebbe il nostro Paese con la Lega al governo. Sulla vicenda ho presentato, assieme al collega Fabio Lavagno, un'interrogazione al Ministro Minniti, affinché fondamentali principi di libertà ed uguaglianza non vengano più calpestati e si garantisca il regolare svolgimento delle attività di accoglienza su tutto il territorio italiano.

Condividi questo articolo

Correlati

Le unioni civili sono una pietra miliare nella storia dei diritti di questo Paese


LA VIOLENZA SULLE DONNE È ORMAI SDOGANATA DALLA POLITICA: GLI INSULTI A LAURA BOLDRINI SONO INQUIETANTI


L'offensiva anti-immigrazione della Lega e delle destre è solo strumentalizzazione a fini elettorali


Riforma della CRI sia fatta nel rispetto dei diritti. Tutelare lavoro e servizi