Blog
27 ottobre 2017

E' difficile accettare la perdita di un amico, di un compagno di partito con cui si è condiviso tanto.

È impossibile farlo, quando tutto succede così improvvisamente e inaspettatamente. La tua scomparsa, caro Maurizio, è uno choc per tutti noi.

di Redazione

Sei andato via così, senza darci il tempo di salutarti, senza disturbare nessuno, nonostante la sofferenza degli ultimi giorni. Non sono brava con gli addii. Continuo a guardare l’ultimo scambio di messaggi: mi dicevi che non potevi ancora uscire, ma avresti fatto di tutto per venire a prendere la tessera. Ti salutavo con un ‘ci sentiamo presto’. Vorrei restare così. Anche se non si può.
Riposa in pace, amico mio.

Condividi questo articolo

Correlati

"Caro" Black Bloc, ti spiego qual è il tuo problema


L'attacco al Museo Bardo di Tunisi è una ferita profonda inferta a tutti noi


SCOMPARSA GIANNI BORGNA: LASCIA UN GRANDE VUOTO, E' STATO UN ESEMPIO


La legge sul Dopo di noi