Rassegna Stampa
07 agosto 2017

Ilsecoloxix.it - «Tenere i profughi in Libia è come tenerli in un inferno»: Gentiloni riprende il viceministro agli Esteri

«Caro Mario, potevi evitare di porre il problema dalle colonne di un giornale…». Nella prima torrida domenica d’agosto, una telefonata tra il premier Paolo Gentiloni e il viceministro agli Esteri Mario Giro cerca di porre rimedio al più presto alla prima crepa nel fronte compatto del governo sulla missione navale in Libia.

di Francesca Schianchi

Ad aprirla, ieri dalle pagine de La Stampa e del Secolo XIX, proprio Giro: «Riportare i migranti in Libia, in questo momento, vuol dire riportarli all’inferno», è il suo grido d’allarme verso un problema che l’esecutivo si è posto – il trattamento delle persone che, intercettate dalla Guardia costiera libica in mare col nostro aiuto, vengono riportate sulle coste di Tripoli – ma che ha risolto chiedendo un massiccio coinvolgimento dell’Unhcr e dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni.

Leggi il resto della notizia cliccando qui

Fonte: www.ilsecoloxix.it

Condividi questo articolo

Correlati

Lastampa.it - Sulla missione italiana in Libia primo strappo nel governo


Caro Minniti, se abbiamo un problema di tenuta democratica per questi numeri di migranti, allora abbiamo un problema ben più grosso...


"Caro" Black Bloc, ti spiego qual è il tuo problema


Prima che sia tardi, dichiara il tuo amore