LAMPEDUSA


3 Ottobre, Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione: ricordare non solo le vittime di quel naufragio, ma tutti i migranti che attraversano il Mediterraneo in cerca della propria salvezza.

3 Ottobre, Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione: ricordare non solo le vittime di quel naufragio, ma tutti i migranti che attraversano il Mediterraneo in cerca della propria salvezza.

Oggi ricorre la seconda Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, un giorno istituito con la legge approvata il 21 marzo dell'anno scorso con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica al rispetto dei valori della solidarietà, del rispetto della dignità umana, dell’integrazione, dell’accoglienza e commemorare così una delle più terribili tragedie dell'immigrazione: 368 migranti morti in una naufragio a poche centinaia di metri dall'Isola dei Conigli a Lampedusa il 3 ottobre di quattro anni fa.


Migranti: 3 anni dopo la strage di Lampedusa, oggi la giornata della memoria

Migranti: 3 anni dopo la strage di Lampedusa, oggi la giornata della memoria

Oggi si celebra la prima Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione: una data non casuale, scelta in ricordo del naufragio avvenuto al largo di Lampedusa il 3 ottobre 2013, nel quale morirono oltre 360 migranti.


Approvata la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione, nonostante la solita, vergognosa, propaganda populista

Approvata la "Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione", nonostante la solita, vergognosa, propaganda populista

Oggi alla Camera abbiamo approvato l’istituzione per la “Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione”, che cadrà il 3 ottobre di ogni anno in memoria della strage di Lampedusa, dove trovarono la morte in mare oltre 300 persone.


Mediterraneo, urge cooperazione ed impegno per salvare vite umane

Mediterraneo, urge cooperazione ed impegno per salvare vite umane

L’ennesima strage nel Mediterraneo, con oltre 300 migranti tra morti e dispersi, mette tutti di fronte alle proprie responsabilità. Ho sempre sostenuto la fondamentale efficacia dell’operazione “Mare Nostrum” nell’assicurare il soccorso in mare, una convinzione rafforzata nelle mie visite a bordo delle navi della Marina militare.


Mare Nostrum non può essere sostituito, assenti valide alternative dall'UE

Mare Nostrum non può essere sostituito, assenti valide alternative dall'UE

L’impegno dell’Europa è fondamentale nella gestione del salvataggio in mare dei migranti, ma finché non ci sarà un progetto complessivamente in grado di sopperire all’operato di Mare Nostrum, questa operazione non potrà essere smantellata né prematuramente sostituita.