Bambin Gesù, curato con la terapia genica un bimbo di 4 anni malato di leucemia

Venerdì 2 Febbraio 2018 123

Perché insistere tanto sulla difesa del metodo scientifico, prima ancora che della scienza? Per notizie come quella di ieri, riguardo il successo del reparto di oncologia pediatrica dell'ospedale "Bambino Gesù" di Roma nella cura di un bambino affetto da leucemia attraverso una tecnica rivoluzionaria, frutto del lavoro di biologi, tecnici, ricercatori e medici dell'Università Cattolica e della Fondazione Policlinico A. Gemelli di Roma. A un mese dall'inizio di questa innovativa terapia genica le cellule leucemiche sono scomparse dal corpo di questo piccolo paziente, ieri dimesso dalla struttura. Un risultato di incredibile importanza, frutto del lavoro, della conoscenza, della caparbietà di grandi professionisti: questa nuova tecnica infatti sta avendo risposte più che incoraggianti in diversi altri casi. Un risultato, inoltre, che testimonia ancora una volta il ruolo centrale della ricerca e delle professionalità al suo servizio. Diamo valore a queste piccole, grandi notizie, che ancora una volta ci ricordano quanto sia fondamentale la scienza per le conquiste acquisite e per il nostro futuro.