Solidarietà al Ministro Fedeli, gli attacchi anonimi ben descrivono la vigliaccheria degli autori

Martedì 10 Gennaio 2017 235

Le campagne violente e anonime contro una singola persona rappresentano ormai una triste quotidianità, basti pensare agli insulti e alle minacce rivolte al figlio del Ministro Giuliano Poletti. Per questo motivo coloro i quali contribuiscono a una loro diffusione, spesso dando il la a vere e proprie escalation, dovrebbero rendersi conto di avere una responsabilità ulteriore, specie qualora ricoprano ruoli istituzionali.
Al Ministro Fedeli va tutta la mia solidarietà certa che proseguirà nel lavoro intrapreso senza lasciarsi in alcun modo intimidire.