Lo sfratto di stamane viola la norma sulla morosità incolpevole

Giovedì 18 Settembre 2014 352

Il Governo, tramite decreto attuativo del 14 maggio 2014, ha disposto che i Comuni approntino elenchi delle famiglie con sfratto per morosità incolpevole, le quali devono obbligatoriamente avere lo sfratto graduato con il conseguente diritto all'accompagnamento sociale.
Tale decreto ministeriale, per la cui approvazione avevo più volte sollecitato il ministro Lupi, rappresenta un avanzamento importante dei diritti per tutti quegli inquilini che non possono più permettersi di pagare l'affitto per sopraggiunte difficoltà economiche. Auspico che il Comune di Roma sia al più presto nelle condizioni di applicare quanto previsto dal decreto, essendo ancora in attesa di ricevere i fondi stanziati.
Spiace constatare ancora una volta quanto gli inaccettabili tempi burocratici dilatino l'effettiva applicazione di misure approvate in ragione di drammatiche urgenze sociali, ma soprattutto l'incapacità dei diversi livelli di governo di coordinarsi al fine di evitare la lesione di diritti fondamentali.