Vaccini: Piazzoni (PD), grave atto della sindaca Raggi

Venerdì 2 Febbraio 2018 52

La lettera inviata da Virginia Raggi ai Ministri Fedeli e Lorenzin per chiedere l'ammissione ad asili nido e scuole dell'infanzia dei bambini non vaccinati, in forza del principio della continuità educativa, è un atto gravissimo di portata quasi eversiva, perché chiede la disapplicazione di una legge dello Stato, ed è del tutto inutile, visto che la continuità educativa viene garantita in presenza di autocertificazione e prenotazione al centro vaccinale da parte dei genitori.

Un comportamento del tutto irresponsabile che dà rilievo istituzionale a posizioni pericolose per la salute dei più deboli. Non paghi di aver candidato come capolista al Senato un'attivista no-vax, che aveva brillantemente paragonato le vaccinazioni al genocidio, continuano le posizioni ambigue e l'offerta di tribune e appigli a teorie antiscientifiche, tutto ciò con una mal celata finalità di propaganda elettorale. L'assoluta incuranza del M5S per l'esigenza di proteggere i soggetti più deboli, assieme all'incapacità di esprimere una posizione netta sul tema, dimostrano ancora una volta come la salute dei cittadini sia per il Movimento 5 Stelle solo terreno per la campagna elettorale.