Blog
03 ottobre 2016

Migranti: 3 anni dopo la strage di Lampedusa, oggi la giornata della memoria

Oggi si celebra la prima Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione: una data non casuale, scelta in ricordo del naufragio avvenuto al largo di Lampedusa il 3 ottobre 2013, nel quale morirono oltre 360 migranti.

di Redazione

Tante le iniziative in tutta Italia – incontri, flash mob, dibattiti – ma particolarmente significativo quanto sta succedendo in questi giorni sull'isola siciliana che fu teatro della strage: da venerdì fino a lunedì si svolge, infatti, “L’Europa inizia a Lampedusa” organizzata insieme al Comitato 3 ottobre, a cui parteciperanno anche 300 studenti da tutta Europa, che arriveranno sull'isola assieme ai superstiti ed ai familiari delle vittime del naufragio.
Degno di nota, poi, l'impegno da parte della Rai di sensibilizzare l'opinione pubblica sul dramma dei migranti: così questa sera verrà trasmesso su Rai3 “Fuocoammare”, il film di Gianfranco Rosi premiato con l’Orso d’Oro al Festival di Berlino e ora candidato italiano all’Oscar 2017 per il miglior film in lingua straniera.
La Rai si è impegnata, inoltre, a portare la sessantottesima edizione del Prix Italia – concorso internazionale per programmi di qualità, radio, TV e Internet - proprio sull'isola: “Portare il Prix Italia a Lampedusa – spiega la presidente Rai Monica Maggioni – significa far giungere i migliori narratori dei grandi media internazionali nel cuore del Mediterraneo, nel luogo simbolo del fenomeno che più di tutti definisce il tempo in cui viviamo: la migrazione”.
Un'importante tre giorni di informazione, aperta dall'omaggio del Maestro Michelangelo Pistoletto che – con la curatela di Saverio Teruzzi e Lorenza Lorenzon di Cittadellarte – porta a Lampedusa la sua Venere degli stracci: “Ripresento quest’opera per l’occasione straordinaria, per dare conto del lavoro incredibile compiuto dalla gente di qui, con l’Italia alle spalle, l’Europa, il mondo. E deve portare oggi il messaggio del benessere nuovo per la società attraverso il recupero di tutto ciò che è abbandonato dalla società, di tutto quello che è rifiutato dalla società. Un’opera di rigenerazione che parte da questo paese, da Lampedusa”.

Condividi questo articolo

Correlati

3 Ottobre, Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione: ricordare non solo le vittime di quel naufragio, ma tutti i migranti che attraversano il Mediterraneo in cerca della propria salvezza.


Approvata la "Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione", nonostante la solita, vergognosa, propaganda populista


È legge: il 21 Marzo è la Giornata in memoria delle vittime della mafia


"Accendi la mente, spegni i pregiudizi": oggi si celebra la Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali.